Le docenti precarie tra Napoli e Roma: un video-inchiesta di Repubblica

https://video.repubblica.it/edizione/napoli/le-docenti-precarie-del-frecciarossa-500-chilometri-al-giorno-con-il-sogno-di-insegnare/296822/297440

«Dalle province a Napoli e poi a Roma. Sette ore di viaggio per essere a scuola Virginia, Lina, Simona, Maria Cristina, Giulia. Mamme o single, docenti del liceo, maestre d’asilo, segretarie amministrative che dalla Campania ogni giorno viaggiano verso le scuole di Roma e della provincia. Si svegliano alle 4. Escono di casa quando è buio pesto. Mezz’ora dopo sono già in bus o a bordo del treno regionale che le condurrà per le 6 alla stazione di piazza Garibaldi. Comincia e finisce con il favore della notte, l’odissea quotidiana delle docenti e assistenti scolastiche precarie del Frecciarossa Napoli-Roma. Fanno 500 chilometri al giorno, 7 ore di viaggio (quando va bene e non ci sono ritardi), salgono su sei-sette mezzi di trasporto e passano la giornata a correre. Orologio alla mano, minuti contati, la sfida è arrivare in orario e rispettare i tempi.  Riempiono i vagoni dei primi Frecciarossa del mattino, una comunità che ha trovato un posto nella scuola solo a 200 chilometri da casa.»

Annunci

Emigrare da bambini nell’Italia del «boom». Incontro con Marco Balzano

Marco Balzano è autore del romanzo L’ultimo arrivato edito da Sellerio nel 2014 (Premio Campiello 2015)

Marco Balzano, insegnante di liceo, è uno scrittore giunto al suo terzo romanzo. Con L’ultimo arrivato ha raccontato la vita di un bambino, Ninetto Giacalone, che nel 1959 parte da solo a nove anni da un paese siciliano alla volta di Milano. La biografia di Ninetto, il suo rapporto con la città di Milano e le sue trasformazioni, l’esperienza della migrazione sono raccontate da Balzano in una lunga dimensione temporale, che lo porta fino ai giorni nostri. Abbiamo incontrato Marzo Balzano a Milano il 14 marzo 2015 e abbiamo registrato questa intervista.

<scarica il pdf>

Continua a leggere